Bankitalia: Garavaglia, debito senza freni e' colpa Stato

Coordinatore Bilancio Regioni, noi ridotto debito del 16,7%

Assessore-Garavaglia(ANSA) - ROMA, 15 GIU - Superata la soglia psicologica dei 2 mila miliardi, ''l'incremento del debito sembra senza freni e adesso ci avviciniamo ai 2.200 miliardi'' ma la cosa importante da sottolineare ''e' che la responsabilita' di questo incremento e' tutta a livello centrale''. Lo afferma, commentando l'incremento del debito pubblico a 2.194 miliardi con l'impennata di 10 miliardi solo ad aprile, il coordinatore degli assessori finanziari in Conferenza delle Regioni, Massimo Garavaglia (Lega Nord) assessore in Lombardia. Spiega Garavaglia che le amministrazioni locali (Comuni, Province e Regioni) ''hanno ridotto il debito del 16,7 per cento negli ultimi 3 anni; mentre purtroppo nulla e' successo a livello centrale. Quindi, Renzi non solo non taglia la spesa a livello centrale e scarica sul livello locale tagli irragionevoli obbligando a incrementi di imposta ma non riesce nemmeno a tenere sotto controllo il debito''. Se a questo aggiungiamo, ribadisce infine l'assessore lombardo, ''che l'incremento dell' Iva ormai e' inevitabile, soprattutto dopo la sentenza sulle pensioni, capiamo perche' il governo e' stato fischiato dalla platea di Confcommercio".

Settembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30