Profughi nelle scuole, Lega all’attacco «Requisite dalla Prefettura? Non è vero»

profughi_Dura nota di Luca Serughetti (gruppo consiliare Lega Nord) contro la Provincia di Bergamo: «Non esiste un atto di imposizione della Prefettura e, ancora più grave, non esiste un documento che autorizzi l’uso delle scuole».
«Le bugie del Pd hanno le gambe corte – si legge nel comunicato stampa di Serughetti –. Sono bastati pochi giorni e qualche verifica per accertare che il prefetto non ha mai requisito le Palestre alla Provincia di Bergamo, come invece dichiarato dal presidente Rossi nel suo comunicato stampa in cui dice :“Non era e non è nei poteri del presidente della Provincia né dei sindaci impedire questa scelta, di fatto imposta, che abbiamo contestato nel merito e nel metodo”. Non esiste un atto di imposizione della Prefettura e, ancora più grave, non esiste un documento che autorizzi l’uso delle scuole. Sembra quindi che il tutto sia avvenuto per esclusiva scelta del presidente Rossi in barba a tutte le procedure e alla sua maggioranza allargata. Nulla di scritto. Niente di niente».

«Il presidente – aggiunge – ha mentito ai bergamaschi lasciando intendere che la colpa dell’uso improprio delle strutture scolastiche fosse un obbligo imposto dalla Prefettura, ma la verità è un’altra e cioè la difficoltà di mantenere in vita l’inciucio che garantisce da ottobre 2014 al Pd i numeri in consiglio provinciale. Senza le stampelle croniche di due gruppi di minoranza (riconducibili a Forza Italia, Nuovo Centro Destra e Fratelli d’Italia) infatti sarebbe impossibile rimanere in sella e approvare alcunché. Rossi è riuscito dove le elezioni di secondo livello (quello in cui i cittadini non votano...) avevano fallito, cioè avere un presidente e una maggioranza del Pd. Allo stato attuale il Pd è in minoranza con solo 8 consiglieri a fronte dei 9 complessivi degli altri 3 gruppi (4 Lega Nord, 3 Forza Italia e Fratelli d’Italia e 2 Ncd) ma con l’elargizione delle deleghe ai consiglieri Lobati, Terzi, Todeschini, Gafforelli e Flaccadori è sempre riuscito a governare».

«Sulla questione immigrazione – conclude Serughetti – Rossi forse ha capito di non avere un sostegno certo e incondizionato da parte degli alleati di destra e ha quindi creato ad arte la favola del giorno attribuendo alla Prefettura la responsabilità unica dell’occupazione delle palestre. La Lega ha depositato una mozione per stanare Rossi e far cessare l’arrivo di altri finti profughi sul territorio e dentro alle nostre scuole. Finalmente capiremo se i consiglieri Lobati, Terzi, Todeschini, Gafforelli e Flaccadori rimarranno allineati al Pd o se rispetteranno il mandato dei propri elettori. Il giorno della verità si avvicina! La ruspa è accesa!».

 

@L'EcodiBergamo

Dicembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31