ON. GRIMOLDI: PRESENTO INTERROGAZIONE A MINISTRO MINNITI PERCHÉ VALUTI COMPORTAMENTO PREFETTO BERGAMO, E VALUTI OPPORTUNITÀ SUA RIMOZIONE, DOPO AVER SCAVALCATO I SINDACI NELL'INVIO NEI LORO COMUNI DI IMMIGRATI RICHIEDENTI ASILO

02 marzo - La settimana prossima depositerò un'interrogazione parlamentare rivolta al ministro degli Interni per sollecitarlo a valutare il comportamento del Prefetto di Bergamo il quale, nell'ultima settimana, ha scavalcato sindaci e consigli comunali, eletti dai cittadini, inviando immigrati richiedenti asilo in vari Comuni senza avvertire il sindaco, come accaduto a Urgnano dove il primo cittadino (non leghista) ha scoperto casualmente che una cinquantina di immigrati erano già stati collocati in una struttura ricettiva del suo territorio senza neppure esserne stato informato, o come accaduto a Capriate San Gervasio, dove il primo cittadino (anche in questo caso non leghista) è stato avvertito solo poche ore prima dell'arrivo di 18 immigrati richiedenti asilo in un edificio del suo Comune.

Al ministro Minniti ricordiamo che il Prefetto, un funzionario dello Stato, non è stato eletto dai cittadini, a differenza dei sindaci, e non può scavalcare e di fatto commissariare i sindaci senza gravi, fondate e motivate ragioni: domandiamo quindi al ministro di valutare quanto accaduto e, se opportuno, valutare la rimozione del suddetto prefetto dalla sede territoriale di Bergamo.

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda-Lega Nord

Settembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
5
7
8
9
10
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30