GRIMOLDI – SINDACO GIUSEPPE SALA SI SCOPRE IMPROVVISAMENTE AUTONOMISTA? BENE ALLORA CHIEDA AI SUOI AMICI AL GOVERNO PIÙ SOLDI PER I SERVIZI E DI SMETTERLA DI INVIARCI RICHIEDENTI ASILO

21 marzo - Ma il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che oggi parla di 'localismo serio' e di difendere gli interessi del territorio è lo stesso Sala che quattro mesi fa era schierato per il Si al referendum sulla riforma costituzionale del suo amico Renzi che centralizzava risorse e competenze e di fatto svuotava le Regioni di ogni funzione? Ma parliamo dello stesso Sala che non ha mai fatto sentire la sua voce di protesta per i continui tagli agli enti locali fatti dai suoi amici del suo Governo e non ha mai alzato la voce contro i palazzi di Roma per chiedere le risorse necessarie per garantire servizi essenziali come il trasporto pubblico locale o l'assistenza scolastica agli studenti disabili nella Città Metropolitana?

Comunque accogliamo positivamente questa svolta autonomista e federalista del sindaco Sala, ma adesso dalle parole vogliamo che passi ai fatti e che davvero sfidi sul trasporto pubblico, parole sue, 'qualunque tipo di Governo perché i trasferimenti alle regioni sono basati sui Km effettuati, ma l'ultima rilevazione risale al 2000, cosi' si penalizza il Nord, dove i km percorsi sono aumentati a differenza che al Sud'. Anzi, sindaco Sala, se vuol cominciare a farsi sentire perché non chiede al Governo di smetterla di inviare in Lombardia gli immigrati richiedenti asilo visto che qui ne stiamo già ospitando oltre 23mila e non sappiamo più dove metterli?

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda

Ottobre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
7
8
9
10
11
13
14
15
16
21
22
23
24
26
27
28