Autonomia, Cecchetti e Colla: “Il 22 ottobre sarà il giorno della liberazione per i lombardi e i veneti”

 “Come possiamo fidarci di un governo che ha tagliato 6 miliardi alla Lombardia?”

Milano, 21 aprile 2017 – “Il 22 ottobre sarà il vero giorno della liberazione per i lombardi e i veneti. Finalmente i cittadini potranno esprimersi per costruire un futuro migliore fatto di meno tasse e più opportunità di lavoro e benessere.” E’ quanto commentano il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) e il consigliere regionale del Carroccio Jari Colla in merito al referendum per l’autonomia di Lombardia e Veneto che si terrà, come annunciato oggi dai presidenti Maroni e Zaia, il 22 ottobre prossimo.

“Questo referendum – aggiungono Cecchetti e Colla – non è della Lega Nord, ma è di tutti i cittadini veneti e lombardi che vogliono più libertà e servirà per cambiare finalmente questo sistema che ha fallito perché ha portato più disoccupazione e insicurezza. Ora inizia la vera battaglia, andremo casa per casa a spiegare alla gente del perché occorre andare a votare in massa per il sì all’autonomia.”

In merito alla richiesta di aprire subito una trattativa fatta dal ministro Martina (Pd) a Maroni, Colla e Cecchetti attaccano: “come possiamo fidarci di un governo che negli ultimi anni ha tagliato 6 miliardi di euro a Regione Lombardia e ai nostri comuni? E’ ora che il Pd si schieri dalla parte dei lombardi. Prima portiamo milioni di cittadini a votare per l’autonomia e poi ci siederemo a trattare mettendo sul tavolo tutto il peso del popolo.”

Maggio 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
4
16
17
24