On.li Grimoldi e Rondini (Lega Nord) - Interrogazione a Min. Interno su centro immigrati La Vincenziana di Magenta: perché ingresso vietato agli amministratori locali e consentito a scolaresche con studenti minorenni?

24 maggio - "Per quale motivo agli amministratori locali e ai consiglieri regionali, eletti dai cittadini e rappresentanti del popolo e del territorio, il Prefetto di Milano vieta, o rallenta fino anche a dieci mesi di attesa, l'accesso al centro di accoglienza per immigrati richiedenti asilo della Vincenziana di Magenta e poi una scolaresca di minorenni viene tranquillamente concessa una visita didattica?

E sulla base di quale finalità didattica e educativa questi istituti scolastici hanno scelto di portare studenti minorenni, il 17 maggio e nuovamente oggi, il 24 maggio, a visitare un centro di accoglienza al centro di denunce e di polemiche, riguardanti anche l'ingresso di prostitute africane nelle ore notturne per soddisfare i desideri dei richiedenti asilo? È almeno stato spiegato agli studenti che di questi 100 immigrati africani quasi nessuno otterrà lo status di rifugiato mentre quasi tutti verranno giudicati irregolari, ovvero clandestini, e dunque da espellere, ma nel frattempo vengono mantenuti per due anni al costo di 1050 euro al mese per ognuno di loro? Per questa ragione depositiamo un'interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno, per avere risposte a riguardo".

Lo affermano i deputati leghisti Paolo Grimoldi e Marco Rondini, dopo aver depositato alla Camera dei Deputati un'interrogazione indirizzata al ministro Minniti sull'accesso alla struttura di accoglienza della Vicenziana di Magenta nel milanese. 

Giugno 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
13
14
27
28