Rai: Lega annuncia battaglia, tutti iscritti a parlare Crosio, tempi non contingentati, faremo valere nostre ragioni

jonnycrosio (ANSA) - ROMA, 20 LUG - Lega Nord pronta a dare battaglia sul disegno di legge sulla Rai. I senatori del Carroccio, che hanno presentato 800 emendamenti al testo, sono tutti iscritti a parlare per rallentare l'iter del provvedimento che domani approda in aula al Senato.
   "Su indicazione di Salvini - fa sapere Jonny Crosio, capogruppo del partito in Commissione Telecomunicazioni -, tutti i colleghi hanno sottoscritto gli emendamenti, a mia prima firma, e si sono iscritti a parlare durante la discussione generale. E tutti sanno quanto siano abili a far il proprio lavoro in aula. I tempi non sono contingentati e avremo modo di
far valere le nostre istanze sulla riforma".
   "Quando Renzi dichiaro' che voleva togliere i partiti dalla Rai - dice ancora all'Ansa il senatore leghista -, lo stesso Salvini si era detto pronto a collaborare, come abbiamo fatto sulla riforma del codice degli appalti. Ci hanno mandato un testo che toglie i partiti e fa entrare Renzi, e non c'e' stato verso di farlo ragionare. Partendo dal disegno di legge a mia prima firma, in cui la governance della Rai e' ben altra cosa, vogliamo tenere la posizione e tentare di modificare un testo che si spinge ancor piu' in la' della legge Gasparri. Per noi si perde l'occasione di fare una Rai moderna e proiettata al futuro".
Settembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
5
7
8
9
10
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30