IMMIGRATI, BORDONALI: NON ALLENTARE PATTO STABILITÀ A COMUNI CHE LI OSPITANO L'ASSESSORE AL GOVERNO: HANNO PIÙ DIRITTI DEGLI ALLUVIONATI?

bordo(Milano, 23 lug) "Da ormai due anni chiedo al Governo di escludere dal Patto di stabilità gli investimenti rivolti alla messa in sicurezza del territorio. Ovviamente da Roma non ho ricevuto alcuna risposta. Oggi scopriamo che il Patto di stabilità verrà invece allentato per quei Comuni che ospitano presunti profughi. Strano Paese, questa Italia. Per Renzi gli immigrati clandestini hanno più diritti degli italiani che vivono nei pressi di una frana o di un corso d'acqua esposto al pericolo delle esondazioni". Così l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali commenta la proposta del Governo italiano di allentare i vincoli del Patto di stabilità per quei Comuni che investono risorse per l'accoglienza degli immigrati.
PROTESTE PREFETTI NON SIA FUOCO DI PAGLIA - "I confini nazionali sono ormai ridotti a un colabrodo. Mi auguro che la protesta dei prefetti - conclude Bordonali - non sia un fuoco di paglia.
Auspico da parte dei prefetti lombardi un'attenzione alle esigenze del nostro territorio regionale e quindi un rifiuto secco ad accogliere altri immigrati, anche in considerazione dei numeri ufficiali: con l'undici per cento, la Lombardia è la seconda regione italiana per accoglienza di richiedenti asilo, dietro solo alla Sicilia".
Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
19
20
21