Riders, Senna (Lega) incontra le aziende della Gig economy: una filiera in cui tutti devono guadagnare “Massima attenzione a chi investe da una parte e a garanzie adeguate per chi lavora nelle consegne”

Il presidente della commissione Attivita produttive Gianmarco Senna ha incontrato oggi i rappresentanti delle società della cosiddetta Gig economy. ”Dalla politica c’è la massima attenzione alle richieste del comparto – ha detto Senna, rivolgendosi ai diversi operatori del settore presenti – E’ necessario dare quel minimo di garanzie e tutele ai lavoratori, con coperture assicurative adeguate. Massima attenzione dunque a questi gruppi, senza dimenticare che ci sono esigenze da entrambe le parti. Il rischio diversamente sarebbe uguale a come buttar via il bambino con l’acqua calda”.

“Per chi presta il servizio – ha aggiunto Senna - dobbiamo capire se egli può avere un giusto mix tra flessibilità e guadagno. Se questa è l’esigenza si trovi la quadra senza soffocare il business, perché è una filiera in cui tutti devono guadagnare. E’ un modello di business che non ha altissime economie di scala, dunque la marginalità è ridotta ai minimi. Oggi abbiamo capito che la gig economy ha diverse sfaccettature, le società possono fare qualcosa per dare regole ed etica comportamentali”.

“Chiediamo dunque il possibile per avere queste garanzie dalle aziende senza che venga soffocato il business – ha auspicato Senna - e affinchè i lavoratori operino al meglio per quanto concerna la sicurezza. Il consumatore finale sta richiedendo questo tipo di servizio, che non nasce oggi. Ma prima non ci si poneva il problema di chi consegnava il cibo, quando il fenomeno era limitato; ora è il momento di valutare le problematiche dei ‘riders’ in maniera seria e definitiva. Così chi fa business può guardare avanti e investire e chi lavora avere tutte le garanzie per svolgere la propria mansione nella forma migliore possibile”.

Luglio 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
16
17
18
19
23
24
25
26
30
31