ON. GRIMOLDI (LEGA) - RAGAZZA PORTATA IN PAKISTAN. GRAZIE A MINISTERO ESTERI PER AVERLA RIPORTATA IN ITALIA DOPO MIA SEGNALAZIONE

20 SETT - Sono lieto di sapere che la giovane Menoona Safdar, la ragazza residente in provincia di Monza e trattenuta in Pakistan dal 2017 contro la sua volontà, sia un volo che la sta riportando in Italia.
Voglio ringraziare il Ministero degli Esteri, e il ministro Moavero, per essere tempestivamente intervenuti su un caso che ho sollevato io personalmente due giorni fa su segnalazione della giornalista monzese dell'agenzia Ansa, Valentina Rigano' che con una sua indagine giornalistica ha fatto emergere la vicenda.
Ringrazio il sottosegretario agli Esteri, Guglielmo Picchi, con cui ieri mi ero confrontato a riguardo, per essersi attivato immediatamente.
Questa vicenda finisce bene, ma non dimentichiamoci che Menoona per oltre un anno è rimasta ostaggio in Pakistan della propria famiglia che l'ha privata del passaporto e le ha impedito di fare ritorno in Italia per imporle un matrimonio combinato. 
Una vicenda che ancora una volta conferma che un certo Islam oltranzista non è integrabile con il nostro modo di vivere.

Lo dichiara l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega, vice presidente della Commissione Esteri della Camera e segretario della Lega Lombarda

Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
18
19
20
21
23
24
25
26
30
31