L’AUTONOMIA DELLE REGIONI NON È UN CAPRICCIO, MA UNA RIVOLUZIONE

L’AUTONOMIA DELLE REGIONI NON È UN CAPRICCIO, MA UNA RIVOLUZIONE

L’AUTONOMIA DELLE REGIONI NON È UN CAPRICCIO, MA UNA RIVOLUZIONE La grande rivoluzione è l'autonomia differenziata. Le Regioni non possono essere suddite dello Stato, l'autonomia significa dare ai governatori la possibilità di valorizzare i territori, di dare risposte, ma soprattutto significa che in capo ai governatori ci sarà la responsabilità verso i cittadini. Il che comporta che se non gestisci bene le risorse vai a casa. La richiesta di autonomia non è un capriccio, ma una richiesta della gente delle Regioni

Pubblicato da Erika Stefani su Domenica 9 dicembre 2018

La grande rivoluzione è l'autonomia differenziata. Le Regioni non possono essere suddite dello Stato, l'autonomia significa dare ai governatori la possibilità di valorizzare i territori, di dare risposte, ma soprattutto significa che in capo ai governatori ci sarà la responsabilità verso i cittadini. Il che comporta che se non gestisci bene le risorse vai a casa. La richiesta di autonomia non è un capriccio, ma una richiesta della gente delle Regioni