DROGA, SENNA: EMERGENZA EROINA, E L’ETA’ DEL CONSUMO SCENDE “C’è una tolleranza fuori misura, la politica deve dare risposte precise. Repressione e prevenzione vanno insieme

Milano, 18 gennaio 2019 – “Argomento delicato, purtroppo ancora all’ordine del giorno. Anche in questi giorni abbiamo visto che nel famigerato boschetto di Rogoredo lo spaccio continua alla luce del giorno. Sembra di essere tornati indietro, agli anni ’80: c’è un ritorno all’eroina, e a età molto giovani. Il passaggio dalle droghe leggere a quelle più pesanti ci fa capire che abbiamo allargato troppo le maglie Bisogna agire su due fronti, repressione e prevenzione. Dobbiamo capire cosa sta succedendo, c’è una tolleranza fuori misura. Non voglio essere proibizionista a tutti i costi, ma sicuramente abbiamo passato il segno. La politica deve dare risposte, decise”. Lo ha detto Gianmarco Senna, presidente commissione Attivita produttive del Consiglio regionale, aprendo i lavori del convegno “Droghe: informare,capire, agire”, organizzato a Palazzo Pirelli in collaborazione con l’associazione “Tra il dire e il fare”
“Il tema è delicato, il confronto come è avvenuto oggi tra professionisti del settore, tra forze dell’ordine, medici, e specialisti è continuo. E’ una piaga purtroppo ancora troppo attuale. Anche in questi giorni abbiamo visto che nel famigerato boschetto di Rogoredo lo spaccio continua alla luce del giorno Più che facile da ottenere, è quasi diventato tollerato che la droga la si consumi liberamente alla luce del sole. Forse un tempo c’era un maggior senso del pudore. Mi sembra di essere tornato indietro nel tempo. La strategia degli spacciatori di morte è abbassare il prezzo per allargare la massa dei consumatori. Noi dobbiamo dare risposte all’altezza della situazione. E’ compito della politica farlo”.

Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
19
20
21