ON. GRIMOLDI (LEGA) – FRANCIA CONVOCA NOSTRO AMBASCIATORE? NOI AVREMMO DOVUTO ESPELLERE IL LORO QUANDO MACRON CI INSULTAVA

ROMA, 21 GEN - Se la Francia si permette di convocare il nostro ambasciatore a Parigi solo per le battute delle ultime ore del vicepremier Di Maio allora noi, in proporzione, quando Macron e i suoi ministri la scorsa estate rovesciavano insulti e offese sul nostro Governo avremmo come minimo dovuto espellere il loro ambasciatore a Roma.
Vorrei ricordare che a luglio il presidente francese Macron sentenziava che il Governo italiano aveva un atteggiamento cinico e irresponsabile chiudendo i suoi porti alla nave Aquarius della ONG Sos Mediterranee, peraltro una ONG franco-tedesca, e che i suoi ministri insultavano il nostro Governo, anche con espressioni come 'vomitevole'.
E vogliamo ricordare come si sono comportati i francesi a Ventimiglia e a Bardonecchia con le incursioni di uomini della loro gendarmeria armati oltre il nostro confine?

Lo dichiara l'on.Paolo Grimoldi, vice presidente della Commissione Esteri della Camera e deputato della Lega

Ottobre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
7
8
9
10
11
13
14
15
16
21
22
23
24
26
27
28