Tariffa unica integrata, presentato documento sindaci di centrodestra Monza e Brianza Andrea Monti (Lega): “Bene documento dei sindaci, nessuna sudditanza verso Milano”

Milano, 6 febbraio. “Esprimo soddisfazione per il documento che i primi cittadini di centrodestra di Monza e Brianza hanno presentato ieri presso l’Assemblea dei Sindaci.” Lo afferma il vice capogruppo della Lega e vice presidente della Commissione Territorio e Infrastrutture del Pirellone, Andrea Monti, sul tema della tariffa unica integrata.

“Sono contento – prosegue Andrea Monti – che i Sindaci della Brianza abbiano condiviso un documento che pone un freno alle velleità di guerra del sindaco Sala, che aveva dato ‘istruzioni’ a Regalia, Presidente dell’Agenzia di Bacino del TPL, di portare avanti l’attuazione della tariffa unica integrata senza l’intesa con Regione Lombardia. Uno scenario pericoloso che, per stessa ammissione di Regalia, potrebbe portare ad un contenzioso legale tra l’Agenzia stessa e la Regione. La scelta sarebbe scellerata e incosciente, oltre che poco rispettosa delle Istituzioni e spero proprio possa essere scongiurata anche grazie a questa intelligente azione politica provenienti dai sindaci brianzoli. Il tema dell’aumento del biglietto Atm di Milano deve rimanere slegato dalla tariffazione unica, così come le esigenze di bilancio di Palazzo Marino non possono condizionare i cittadini di ben 4 province e quindi di milioni di abitanti. Sala deve farsene una ragione: i territori circostanti non sono sudditi di Milano. Forse per qualcuno – chiosa Andrea Monti – è giunto il momento di sbollire la rabbia e tornare a ragionare, possibilmente con un po’ di arroganza in meno.”

Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
19
20
21