Autobus in fiamme Andrea Monti (Lega): “Requisiti più stringenti per autisti, valuteremo modifica Legge regionale”

Milano, 22 marzo. “Adesso che la situazione inizia ad essere più chiara iniziano ad emergere aspetti particolarmente preoccupanti, specie per quanto attiene i requisiti di questo soggetto circa la sua professione di autista di scuolabus.” Ad affermarlo è Andrea Monti, vice Capogruppo della Lega e vice Presidente della Commissione Territorio e Infrastrutture del Consiglio regionale lombardo.

“Da un lato – prosegue l’esponente del Carroccio – occorre dipanare un dubbio: è mai possibile che in azienda nessuno sapesse del reale motivo per cui l’autista fosse assente per lunghi mesi, motivati pare da malattia fasulla, quando in realtà il motivo reale era nascondere il ritiro della patente?
Analogo discorso vale per la condanna penale per molestie, perpetrate parrebbe ai danni di una ragazzina minorenne. È credibile che la cosa fosse passata sotto traccia, considerato che, come riportato dal Corriere, si parla di fatti avvenuti durante l’esercizio delle sue funzioni da autista? È chiaro che a qualcuno spetta l’onere di rispondere a questi quesiti, tutt’altro che secondari.
Oltre a tutti i discorsi di questi giorni sulle motivazioni che hanno mosso il folle gesto, questo caso sta evidenziando una mancanza di strumenti di controllo concretamente efficaci. Sta facendo bene la Lega in Parlamento a prendere in mano la questione, con un progetto di legge ad hoc. Ma alla stessa maniera anche noi, in Regione Lombardia, valuteremo un cambiamento della Legge regionale 6 del 2012, che regolamenta la disciplina del settore dei trasporti, e detta i requisiti di idoneità degli operatori. Già nei prossimi giorni porterò all’attenzione della commissione la cosa – conclude Andrea Monti – per valutare controlli più efficaci e requisiti più stringenti per esercitare mansioni così delicate.”

 
Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
7
9
10
11
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
30
31