Farmaci salvavita, il Consiglio regionale approva Risoluzione contro Annex 1. Emanuele Monti (Lega): “Un chiaro messaggio contro gli euroburocrati”

Milano, 16 aprile - “Il Consiglio regionale ha approvato la Proposta di Risoluzione su Annex 1, che lancia un chiaro messaggio contro gli euroburocrati che non fanno gli interessi della gente comune. Un atto approvato da un'istituzione, tra le più importanti nel nostro continente viste le dimensioni della Lombardia, che rappresenta il primo passo verso una nuova Europa, che nascerà dopo il voto del prossimo 26 maggio”.

Così Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, sul voto oggi in Aula sulla Proposta di Risoluzione “Determinazioni per contrastare gli aspetti negativi derivanti dalla regolamentazione Annex 1, Manufacture of Sterile Medicinal Products”, approvata dopo essere stata emendata.

“Si tratta di un atto fondamentale per la tutela della salute pubblica – spiega Monti – il provvedimento nasce da un processo di ascolto, portato avanti dalla mia Commissione, dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), dal quale sono emersi gli aspetti negativi della nuova regolamentazione, che consistono appunto nel rischio dell’arrivo sul nostro mercato di medicinali prodotti all’estero, soprattutto in Asia, dove sappiamo bene che il mercato del lavoro e le norme di sicurezza non sono sicuramente adeguate ai nostri standard”.

“L'obiettivo è quello di tutelare la qualità dei farmaci presenti nei nostri ospedali – conclude Monti – per garantire la salute dei nostri cittadini. Non ci faremo mettere mai i piedi in testa dai burocrati di questa Unione europea che finalmente sta per lasciare il posto al cambiamento che arriverà dopo il 26 maggio”.

Maggio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
5
6
8
9
14
25
26
27
28
29
30
31