Vicepreside aggredita, Augussori (Lega), fatto gravissimo

Lodi, 4 mag - "Sono sconcertato dall’aggressione subita dall’insegnante dell’istituto Einaudi di Lodi. Inaccettabile che un genitore, la cui figlia è stata sospesa, possa aggredire fisicamente un’insegnante perché non d’accordo con il provvedimento adottato. Non è il primo caso del genere in Italia, però il fatto che questa vicenda sia avvenuta nella mia città, Lodi, mi lascia veramente senza parole. Questo dimostra una volta ancora come negli ultimi anni si sia perso il rispetto per gli insegnanti e per il ruolo educativo che essi svolgono nella società. Mi chiedo anche come genitori che decidono di passare alle mani possano educare alla convivenza civile i propri figli. La politica non può stare in silenzio, deve intervenire. In parte lo ha già fatto negli scorsi giorni con l’approvazione alla Camera della reintroduzione dell’educazione civica come materia di studio nelle scuole: la legge passerà al Senato e spero in una sua rapida approvazione definitiva. Per debellare fatti come quello di Lodi serve la cultura, la coscienza civica e saper vivere in società. L’educazione civica nelle scuole, sono sicuro, ci permetterà di crescere nuove generazioni consapevoli di cosa significhi vivere nel rispetto di regole comuni che garantiscano di vivere nel rispetto del ruolo e della persona altrui”.

Lo dichiara Luigi Augussori, senatore lodigiano della Lega.

Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
19
20
21