Calderoli: "L'abolizione del Senato elettivo è una creazione dell'ex governatore dell'Emilia Vasco Errani"

calderoli-640ROMA. "Io non sono così pessimista. Non vedo muri invalicabili, se non quelli eretti dalla testardaggine di alcuni. Se si usa buon senso, si può portare a casa quest riforma con il 75 per cento dei consensi parlamentari. Scusi un secondo, però, che qui sta venenedo giù un diluvio, chiudo le imposte". Roberto Calderoli trascorre nelle Langhe, alto Cuneese alcuni giorni di vacanza. "Rieccomi".

Certo che se non è pessimista lei che ha sepolto la riforma sotto mezzo milione di emendamenti... "Non lo sono, confermo. Renzi deve solo decidere se venir fuori da questa storia come colui che ha cambiato la Costituzione o come uno che è andato a sbattere contro un muro".

La Lega al fianco del premier nel referendum? "No, forse non è chiaro: a quel punto, non puoi neanche raccogliere le firme, con una maggioranza così ampia alla terza e quarta lettura il referendum neanche si terrebbe. A parte che adesso siamo già fuori tempo massimo per convocarlo in primavera".

Se invece passa il Senato non elettivo, come è previsto finora? "Intanto, la maggioranza sul Senato elettivo l'abbiamo noi, con la sinistra pd e tutti gli altri. Se si facesse il referendum lo vinceremmo ugualmente noi dell'opposizione".

Lei ha parlato di recente con Renzi, che impressione ha avuto? "Una chiacchierata di qualche giorno fa in aula. Gli ho detto: guarda che se tu apri sul Senato elettivo e sul riequilibrio delle funzioni, possiamo fare un bel lavoro".

E lui? "E lui mi ha detto: "Io non sono mai stato contrario, quello del Senato non elettivo è sempre stato un pallino di Vasco Errani", ex presidente del conferenza delle regioni, e su questo mi tocca dargli ragione, mi risulta personalmente. Le uniche clausole a cui Renzi tiene, mi è sembrato di capire, sono che non si rimetta in discussione il numero dei senatori, che lo stupendio da consiglieri regionali sia pagato dalle Regioni stesse e la sottrazione del loro numero da quello complessivo dei consiglieri di ciascuna Regione".

Favorevole a un meccanismo di elezione diretta dei senatori, dunque? "Lui mi ha detto che se ci fosse ampio consenso su questo punto per lui andrebbe bene, a patto che non passi come concessione alla sinistra pd. Certo, poi bisogna superare anche la rigidità della Boschi".

Questa è una sua deduzione, presidente Calderoli? "No no, anche questo me l'ha detto Renzi: il ministro sarebbe più rigido rispetto a lui. Se poi è un gioco delle parti tra loro, non so. Io dico una cosa. Qui nessuno deve legarsi al proprio orticello, agli interessi del proprio partito. Perché i numeri per un'intesa ci sono, se si vogliono realmente portare a casa risultati".

L'intesa potrebbe passare attraverso il famoso listino in occasione delle regionali? "No, ma vedete, listino è un termine equivoco, dà l'idea di qualcosa di bloccato. Non importa che sulla stessa scheda delle regionali ci sia un elenco di candidati da scegliere con preferenza o con nomi predefiniti, l'importante è che vengano comunque eletti dai cittadini e che non vadano in Senato a mezzo servizio".

Fi in pressing per tornare al tavolo delle riforme. Voglia di Nazareno bis? "Ho sempre una certa difficoltà a capire cosa vogliano realmente. Spesso si tirano indietro quando si tratta di mandare sotto il governo, poi chiudono i loro accordi, come avvenuto sulla Rai. Che dire, di dubbi ne ho".

Il Senato ha deciso di non stampare il mezzo milione di emendamenti. Manderebbe in tilt il palazzo. "I funzionari per ora li stanno ordinando per tipologia, io ho già detto che sono disponibile a fermare le macchine, a ritirarli tutti un attimo prima della stampa, ma solo

se arrivano le risposte adeguate. A quel punto ne tengo solo quattro. Giusto non sprecare carta. Ma se vogliamo fare "a chi ce l'ha più duro" ci sto: come ho detto, ne presento sei milioni e mezzo, e li voglio stampati tutti. Á la guerre comme a' la guerre".

Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
4
5
9
10
11
15
› PONTIDA
11:00
PONTIDA (BG)
Data :  15 Settembre 2019
16
17
18
23
24
25
26