Bordonali a sindaci: far fronte comune contro invasione immigrati

assessore_regionale_simona_bordonali-300x244Milano, 8 giu. (askanews) - "La Lombardia ha accolto già il 9% degli immigrati sbarcati in questi due anni e ci opporremmo in qualsiasi modo a ulteriori arrivi: invitiamo i sindaci ad alzare la voce e a fare fronte comune con la Regione per impedire un'invasione senza precedenti e per evitare che il business dell'immigrazione colpisca anche il nostro territorio". E' quanto ha dichiarato l'assessore regionale all'Immigrazione di Regione Lombardia, Simona Bordonali, in merito al dibattito sull'emergenza immigrazione.

"Dispiace evidenziare come ancora una volta i burocrati del Viminale cerchino di scavalcare i rappresentanti eletti dal popolo, ossia sindaci e presidenti di regione, imponendo decisioni in materia di immigrazione e facendo pagare ai territori la propria incapacità di gestione del fenomeno" ha proseguito Bordonali, aggiungendo "trovo inoltre assurdo paragonare la situazione del 2011 a quella attuale: quattro anni fa il ministro dell'Interno Roberto Maroni si trovò ad affrontare una vera e propria emergenza causata dalle rivolte popolari in Siria, Libia, Egitto, Tunisia, Marocco, Somalia e Algeria e lo fece coinvolgendo tutti i rappresentanti degli enti locali, riuscendo a gestire in maniera impeccabile i flussi e fermando gli sbarchi al termine dell'emergenza".

Settembre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
5
7
8
9
10
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30