DISCRIMINAZIONE RAZZIALE PER SINDACO DI MORTARA? QUANTA IPOCRISIA DA PARTE DEL PD

paolo_grimoldi"Quanta ipocrisia da parte del PD e dei suoi esponenti, nazionali e locali, sulla vicenda del campo da calcio negato ai clandestini a Mortara dal cattivo sindaco leghista, brutto e razzista solo perché ha il difetto di voler fare rispettare delle regole. Intanto chiariamo una cosa: secondo la legge italiana fino a quando queste persone non vengono identificate da un'apposita commissione che giudica se hanno il diritto ad ottenere la protezione umanitaria o l'asilo non abbiamo profughi o rifugiati ma clandestini. Detto questo il sindaco di Mortara, Marco Facchinotti, ha ampiamente spiegato che i clandestini hanno già un campetto su cui giocare, ma che non può permettersi di regalare il costo di luce e acqua, e tutto quanto annesso ad un vero campo di calcio, a queste persone quando non è in grado di aiutare i suoi cittadini in difficoltà, i padri separati, gli anziani che non arrivano a fine mese o chi non ha una casa in cui vivere. È strano, e anche ipocrita, che gli ultimi due Governi del Pd, o quello tecnico precedente da loro appoggiato, abbiano messo in ginocchio i comuni togliendogli ogni risorsa e riducendo i loro bilanci al l'osso e adesso gli stessi esponenti del Pd vogliano accusare di discriminazione razziale un bravo sindaco che, avendo poche risorse a disposizione, ha solo avuto il buon senso e l'onesta' di dire che prima del campo gratuito per i clandestini lui, come sindaco, deve destinare le sue poche risorse ai suoi cittadini in difficoltà. Se questo è razzismo..."

Lo dichiara l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Commissario della Lega Lombarda

Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
19
20
21